Solo cose nuove

La prima birra sotto il pergolato.
Non credo si possa scordare la dolcezza di una notte come questa.

Così incredibilmente tiepida, un po’ a sorpresa, il sapore di questa birra chiara, “Sleep on the floor”.

In momenti come questi sono così piena di dolcezza e di gratitudine per essere al mondo. Certi istanti hanno in loro un’intriseca perfezione.

Forse domani sarà tutto diverso ma oggi è perfetto, io sono perfetta, sono la Laura giusta nel posto e nel momento giusto.
In momento così è facile, quasi naturale credere che andrà tutto bene e che magari tutto sta già andando nel migliore dei modi possibili.

Valeva la pena attraversare tutto questo per essere qui?
Non credo lo saprò mai.
Ma sono qui e sono felice.

I quaderni della fenice vol I

Mi sono fermata sulla soglia.
5 mesi dopo..ho finito quel quaderno, il primo quaderno della fenice, quello che mi ha visto bruciare, raccogliere le mie ceneri e ricostruirmi un pezzo alla volta.

L’ho terminato proprio ieri..e ora guardarlo mi rende fiera.
C’è tutta me stessa, tutto quello che mi è costato restare ferma immobile al centro della tempesta, non scappare, non cercare di resistere.
Piegarmi e forse anche spezzarmi, chiedere aiuto, rivestirmi della mia fragilità per riconoscermi in essa e conoscermi.

E ritrovo le persone, il senso di gratitudine, la voglia di guardare avanti, le speranze.
E mi vedo ora. Sulla soglia di tantissime cose meravigliose.

Cenere feconda.

Prima. Vera.

La prima.

Arrivata a sorpresa, vissuta bene? Vissuta male?

Andata bene? Andata male?

Un sacco di sorrisi..

Sentirsela fortissimo, benissimo, tantissimo..

La prima. Vera. La primavera.

E ora cosa si suppone che faccia?

Fare, aspettare, lasciare fare…non lo so.

Ma ha importanza?

I fiori non si preoccupano per la primavera..stanno pronti e quella arriva..