Penserai ad un partenza

Ci ho messo 7 anni per ascoltarla senza pregiudizi.
Ma l’ho capito bene davvero solo in questa primavera.
Che è una partenza.
L’ho sentito davvero solo ieri.
Che tutto è nuovo e grande e importante.
E io sono qui.
Coraggio, direzione e speranza.

Annunci

Partire

Partire.

5 mesi, da sola. In Spagna.

Paura? non più, come al solito la paura è stata spezzattata in piccole sottopaure molto più affrontabili e che piano piano stanno consegnando le armi, anche se devo riconsocere che hanno venduta cara la pelle. Onore ai vinti e futuribili e auspicabili tali.

Paura della casa, risolvibile.

Paura degli esami, in via di risoluzione.

Paura del viaggio, risolta.

Paura delle spese da affontare, già più dura, forse l’unica con cui dovrò convivere.

Paura della solitudine, in realtà mai esistita, ho quasi voglia di trovarmi da sola.

Di non dover rendere conto a nessuno di ciò che faccio, di poter restare da sola, di non dover organizzare, vedere persone, tenere vivi i rapporti. Forse parto in cerca di solitudine. La mia mania di fare sempre tutto a rovescio.

Niccolo Fabi in una canzone dice che se pensi ad un momento felice, penserai quasi sempre ad una partenza. Io continuo a pensare che dovrebbe essere il ritorno il momento migliore.